Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

22 Febbraio

La Cattedra di san Pietro Apostolo, sulla quale sedette per la prima volta a Roma.

A Faenza, nell'Emilia, il natale di san Pier Damiani, Cardinale e Vescovo di Ostia e Confessore, dell'Ordine Camaldolese, celebre per dottrina e santità, dal Papa Leone dodicesimo dichiarato Dottore della Chiesa universale. Però la sua festa si celebra nel giorno seguente.

A Salamina, in Cipro, sant'Aristione, il quale (come attesta Papia, che ora si ricorderà) fu uno dei settantadue discepoli di Cristo.

A Gerapoli, nella Frigia, il beato Papia, Vescovo della stessa città, che fu discepolo di san Giovanni Apostolo e compagno di Policarpo.

In Arabia la commemorazione di moltissimi santi Martiri, i quali, sotto Galerio Massimiano Imperatore, furono crudelmente uccisi.

Ad Alessandria sant'Abilio Vescovo, il quale, secondo dopo il beato Marco, ordinato Vescovo di quella città, amministrò il sacerdozio, illustre per virtù.

A Vienne, in Francia, san Pascasio Vescovo, illustre per dottrina e santità di costumi.

A Ravenna san Massimiano, Vescovo e Confessore.

A Cortona, in Toscana, santa Margherita, del Terz'Ordine di san Francesco, la quale con ammirevole penitenza e con copiosissime lacrime incessantemente lavò le colpe della sua passata vita. Il suo corpo, mirabilmente incorrotto, spirante un soave odore e celebre per frequenti miracoli, è ivi venerato con grande onore.


Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 54.166.5.230



Verifica umana
Quanto fa nove più otto?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder