Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

22 Marzo

A Narbona, in Francia, il natale di san Paolo Vescovo, discepolo degli Apostoli, il quale si dice che fosse il Proconsole Sergio Paolo. Questi, battezzato dal beato Apostolo Paolo, e da lui lasciato a Narbona, mentre egli si recava nella Spagna, fu ivi ordinato Vescovo, ed avendo adempiuto diligentemente l’ufficio della predicazione, illustre per miracoli volò al cielo.

A Terracina, nella Campania, sant’Epafrodito, discepolo degli Apostoli, il quale dal beato Pietro Apostolo fu ordinato Vescovo di quella città.

Ad Ankara, nella Galazia, san Basilio Prete e Martire, il quale, straziato con gravissimi tormenti, rese l’anima a Dio, sotto Giuliano l’Apostata.

A Cartagine sant’Ottaviano Arcidiacono, e molte migliaia di Martiri, uccisi dai Vandali per la fede cattolica.

In Africa i santi Martiri Saturnino ed altri nove.

In Galazia il natale delle sante Martiri Callinica e Basilissa.

A Roma san Zaccaria Papa, il quale governò la Chiesa di Dio con somma vigilanza, e illustre per meriti si riposò in pace.

A Cartagine san Deogratias, Vescovo Cartaginese, il quale riscattò moltissime persone che dai Vandali erano state condotte schiave da Roma, e illustre per altre sante opere si riposò nel Signore.

Ad Osimo, nel Piceno, san Benvenuto Vescovo.

A Roma santa Lea Vedova, delle cui virtù e del cui transito a Dio scrive san Girolamo.


Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 50.16.116.99



Verifica umana
Quanto fa uno più uno?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder