Totus tuus network: Socialismo

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

AsiaNews 11/09/2012 11:49
KAZAKHSTAN

La nuova cattedrale di Karaganda, un tempo al centro della più grande regione di lager di Stalin


Dedicata alla Vergine di Fatima, la chiesa è stata dedicata domenica scorsa. Per i vescovi del Paese, essa rappresenta anche "un epitaffio e luogo di espiazione in onore delle vittime" e "un simbolo di evangelizzazione". "Prendendo in considerazione l'innumerevole numero di prigionieri che sono passati nei campi di lavoro forzato del Karlag - scrivono ancora i vescovi - è giusto dire che la terra del Kazakhstan in nessun altro luogo è stata così profondamente irrorata dal sangue e dal pianto di vittime innocenti della repressione comunista".

Argomento: Socialismo

Sussidiario.net

CRISTIANI PERSEGUITATI/ La straordinaria confessione del diacono Tochtuev

Marta Dell'Asta

lunedì 13 agosto 2012

Sono millecinquecento, più o meno, i martiri e confessori della fede uccisi dai bolscevichi e canonizzati finora dalla Chiesa ortodossa russa. Ma questa cifra, che non ha uguali in tutta la storia della cristianità per mole e per concentrazione temporale, è solo una minima parte della schiera di ignoti credenti che hanno dato la vita per Cristo nel XX secolo in Urss.

Argomento: Socialismo

AsiaNews 10/07/2012 12:46

Un calcio all'Associazione patriottica: il vescovo di Shanghai profeta ed eroe
di Bernardo Cervellera

Mons. Ma Daqin, che ha rifiutato l'imposizione delle mani da un vescovo scomunicato e si è dimesso dall'Associazione patriottica rivendica la libertà religiosa che la costituzione cinese garantisce, ma i regolamenti sulle religioni la tradiscono. Il rifiuto dell'Associazione patriottica ha motivi teologici (l'Ap è "incompatibile con la dottrina cattolica"), ma anche pastorali e sociali. Per mesi i pastori sono tenuti lontano dalle loro diocesi, portati a banchettare a spese del governo, mentre i loro fedeli devono combattere con la povertà. I vescovi "opportunisti" come sale scipito. Il valore dei fedeli laici per la riconciliazione con il papa.

Argomento: Socialismo

AsiaNews 8-5-2012

COREA DEL SUD - CINA

Migliaia di pillole cinesi con carne di feti umani bloccati alla dogana coreana

In 10 mesi vi sono stati 35 spedizioni di contrabbando per oltre 17mila pillole. Tutte contengono carne umana al 99,7%. Ospedali cinesi rivendono feti abortiti e neonati morti per questa medicina alternativa che dovrebbe essere energetica e aiutare le prestazioni sessuali. In realtà le pillole contengono molti potenti batteri. Il silenzio del ministero cinese della sanità.

Argomento: Socialismo

AsiaNews CINA
Chen Guangcheng, l'attivista cieco, fugge dalla prigionia; suo nipote arrestato. Rischi di esecuzione sommaria


Chen ha denunciato per anni aborti e sterilizzazioni forzate e gli espropri contro i contadini. C'è il rischio di vendette e giustizia sommaria della polizia contro lui e la sua famiglia. Il video della sua prigionia forzata.

Argomento: Socialismo

Perché il Vaticano non ha intenzione di abbattere il Muro dell’Avana

28 marzo 2012 - Paolo Rodari

Se un incontro coi dissidenti ci sarà, avrà luogo oggi, nella piazza della Rivoluzione dell’Avana, dopo la messa. Ma per Cuba non sarebbe altro che una concessione di facciata, alla stessa stregua di quanto avvenne nel 1998 durante la visita di Giovanni Paolo II (21-26 gennaio). Allora il comandante en jefe liberò qualche carcerato, ma poi tutto tornò come prima.

Argomento: Socialismo
LA VISITA DEL PAPA A CUBA
 
Il cardinale Ortega: la fede rompe i tabù

«Un onore e un segno di speciale attenzione». Questo rappresenta per la Chiesa e l’intero popolo cubano l’imminente visita di Benedetto XVI. Ne è convinto il cardinale primate Jaime Ortega y Alamino, arcivescovo dell’Avana, che attende con ansia l’arrivo del Pontefice, il prossimo 26 marzo.

Argomento: Socialismo

Tempi 16-2-2012

«Io, dissidente nordcoreano, vi racconto come si vive sotto il comunismo»


Intervista al dissidente nordcoreano Choi Song Min, scappato l'anno scorso con moglie e figli. Ecco come è fuggito da uno degli ultimi regimi comunisti del mondo: «La gente in Corea del Nord non conosce la differenza tra ciò che è umano e ciò che è disumano. Kim Jong-un ha iniziato in modo traballante ma non ho speranze per il mio paese».

Argomento: Socialismo

AsiaNews 16-1-2012

CINA - VATICANO
Appello: Vescovi e sacerdoti scomparsi o detenuti in prigione, a casa per il Capodanno cinese
Bernardo Cervellera

In occasione dell’Anno del Dragone, AsiaNews chiede al presidente Hu Jintao e all’ambasciatore Ding Wei la liberazione di tre vescovi e sei sacerdoti cinesi scomparsi nelle mani della polizia o nei campi di lavori forzati.

Argomento: Socialismo

Di Leone Grotti
20 Dic 2011 - Tempi

Lord Alton: «Kim Jong-il era un feroce dittatore ma ora c'è speranza»

Intervista al membro permanente della Camera dei Lord inglese David Alton, promotore dei diritti umani e conoscitore della Corea del Nord, dove si è recato tre volte: «Kim Jong-un è giovane, se applica le riforme economiche non potrà fermare le liberalizzazioni. Con Kim Jong-il sono morte 300 mila persone nei gulag e 2 milioni per la carestia»

Argomento: Socialismo

La polizia segreta contro Medjugorje

di Andrea Tornielli

Cari amici, su La Stampa di ieri ho pubblicato un articolo dedicato a Medjugorje. Non per entrare nel merito dell’autenticità delle apparizioni (in un thread precedente vi ho raccontato l’esperienza che ho vissuto lo scorso marzo, quando per la prima volta mi sono recato nel famoso paesino dell’Erzegovina), quanto piuttosto per documentare le pressioni, le minacce e i tentativi di condizionare il giudizio della Chiesa avvenuti da parte del regime comunista jugoslavo.

Argomento: Socialismo

Le Vie dell'Asia
Corsera 05/09/2011

Addio a Vann Nath, testimone degli orrori di Pol Pot

Scritto da: Marco Del Corona alle 15:03 del 05/09/2011

I suoi dipinti, naif ma dettagliati, crudi eppure terribilmente veri, hanno contribuito a lasciar filtrare nella coscienza del mondo che cosa fosse successo tra il 1975 e il 1979 in Cambogia. Vann Nath era uno dei quattordici sopravvissuti della prigione (o meglio: centro per interrogatori e torture) S-21 a Tuol Sleng, Phnom Penh, e aveva raccontato la sua ordalia attraverso olii che restituivano solo un'infinitesima parte dell'orrore creato da Pol Pot e dai suoi Khmer Rossi.

Argomento: Socialismo

Fra gli squali della speculazione e il dragone rosso
14 agosto 2011 / In News

 

Contrordine compagni, la storia si è voltata indietro: una inversione a u. Dal 1989-1991 si racconta questa favola: il comunismo è sparito dal mondo e trionfa la liberaldemocrazia in tutto il globo. Fine della storia, decretò un politologo americano facilone.

Ebbene, venti anni dopo ci si sveglia bruscamente dal sonno: nella realtà la storia si è rimessa in moto e corre all’indietro.

 

 

I sistemi liberaldemocratici sono alla frutta (in certi casi alla grappa) e trionfa invece la superpotenza cinese: un regime comunista che si appresta a diventare la prima potenza economica mondiale.

Un Paese che col suo miliardo e 300 milioni di abitanti ha il 20 per cento della popolazione mondiale (un essere umano su cinque è cinese).

Una superpotenza che già oggi detiene un pacchetto enorme del debito europeo e americano ed è in condizioni di prendere per le orecchie l’inquilino della Casa Bianca prescrivendogli – come ha fatto nei giorni scorsi – le misure economiche da assumere e intimandogli pure di fare in fretta.

Un mese fa Obama, che si era preso la libertà di ricevere il Dalai Lama, è stato persino costretto ad accoglierlo in una sala secondaria e – se ho letto bene – a farlo poi sgattaiolare da un’uscita secondaria della Casa Bianca per non dispiacere ai “padroni” cinesi che non avevano gradito quell’incontro.

Così come la Cina ha fatto sentire il suo ruggito alle paurose democrazie perfino nell’assegnazione del premio Nobel per la pace al dissidente cinese Liu Xiaobo, tanto da indurre una ventina di “coraggiosi” Paesi a disertare la cerimonia per non dispiacere a Pechino.

Tramonto dell’Occidente e ascesa del Dragone rosso d’oriente. Questo è il titolo del film che sta scorrendo davanti ai nostri occhi.

Il peso politico di condizionamento del regime cinese che si dispiegherà da ora in poi (come già sta accadendo in Asia) è facile a immaginarsi.

    

Argomento: Socialismo

AsiaNews - VATICANO - CINA

Mons. Savio Hon: Vescovi cinesi, non abbiate paura di dire no alle pretese di Pechino
di Bernardo Cervellera

Il governo prepara ordinazioni episcopali senza il mandato del papa. Preti, candidati, vescovi sono sotto la pressione dell’Associazione patriottica. Il segretario della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, pur nella comprensione, chiede a sacerdoti e prelati cinesi di “resistere” con “la schiena dritta”. Gli appelli del Vaticano per la liberazione dei vescovi cinesi imprigionati a cui il governo cinese non dà risposta. La beatificazione del card. Gong Pinmei e dei martiri cinesi sotto il comunismo.

Argomento: Socialismo

Avvenire 24 maggio 2011
La Giornata indetta da Benedetto XVI

Cina, il regime reprime la Chiesa prega

Decine di sacerdoti sono stati arrestate nel Nord della Cina; altre decine sono state bloccate ieri a Shanghai e "portate in vacanza" a spese del governo, impedendo loro così di celebrare Messa per i fedeli. Il motivo: volevano partecipare al pellegrinaggio verso il santuario della Madonna di Sheshan, che si celebra oggi, 24 maggio, festa di Maria aiuto dei cristiani

Argomento: Socialismo
CorSera 13-3-2011
L'iniziativa presentata a Parigi. Anche ricercatori italiani collaborano al progetto

Gli orrori del gulag in un museo virtuale


In rete foto, filmati e testimonianze dei sopravvissuti alle purghe dell'ex Urss. Al lavoro un team internazionale
Argomento: Socialismo
AsiaNews 22-11-2010

Card. Zen: In Cina non c’è libertà religiosa

di Card. Joseph Zen Zekiun

Assoluto controllo sulle comunità ufficiali; sofferenze delle comunità sotterranee; manipolazioni e corruzione sui vescovi, che rischiano di esprimere verso il papa solo un ossequio formale. I problemi della Chiesa in Cina provengono anche dai tentennamenti di parte cattolica. Si rischia di far scivolare tutto verso la schiavizzazione dei pastori e di dimenticare le indicazioni di Benedetto XVI nella sua Lettera ai fedeli della Chiesa in Cina. La relazione del card. Zen per i suoi confratelli cardinali e per il papa prima del Concistoro.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 24/11/2010 15:45
VATICANO - CINA

Il coraggio del Vaticano, lo scacco per Hu Jintao


di Bernardo Cervellera


La seconda potenza economica mondiale usa ancora metodi medievali e feudali. La politica religiosa è affidata a un uomo, Liu Bainian, il cui stile ricorda quello dei tempi di Mao Zedong. Il destino del nuovo vescovo è l’isolamento perché il popolo cristiano lo rifiuta.
Argomento: Socialismo

Da: Unione per le Liberta a Cuba 

* * *

Il silenzio delle Chiesa cubana, governo spagnolo e qualche "dissidente" a Cuba

Di Carlos Carralero

* * *

Stiamo aspettando una risposta dal governo spagnolo e la Chiesa Cuba a proposito della repressione le aggressioni e gli ultimi arresti a Cuba. Ha senso mantenere la posizione comune dell'UE nei confronti di un regime che non rispetta nemmeno la vita? La risposta la devono dare la Chiesa Cubana, il governo spagnolo e il dissidente Palacios. Fino ad adesso solo il silenzio.

Argomento: Socialismo
AsiaNews 08/10/2010 14:01
CINA

Il Premio Nobel a Liu Xiaobo, un dono per la Cina e per l’occidente

di Bernardo Cervellera

Il premio è un conforto per tutti i firmatari di Carta 08. Rispettare i diritti umani e la libertà religiosa sono l’unico modo di salvare la Cina dalla catastrofe che è già visibile oggi. Un monito per Pechino, ma anche per l’occidente che vede il gigante cinese solo come un mezzo per risolvere i propri problemi economici.
Argomento: Socialismo

Lula (Brasile); Chavez (venezuela); Castro (Cuba); Morales (Bolivia)I veri protagonisti di un'estate cubana

di Yoani Sànchez
(Yoani è una blogger cubana. In Italia ha pubblicato Cuba libre. Vivere e scrivere all'Avana (Rizzoli 2009).Ha scritto questo articolo per Internazionale)

Sono cittadini come le signore in bianco, persone semplici come Guillermo Farinas e Orlando Zapata Tamayo che hanno obbligato il governo di Raùl castro a fare delle concessioni


L’aria condizionata ronzava alle mie spalle e l'odore della sala operatoria impregnava il camice verde che mi avevano dato all'ingresso. Sul letto, il corpo emaciato di Guillermo Farinas mostrava le conseguenze di 134 giorni passati senza mangiare né bere. Ho osservato a lungo le flebo che trasportano nelle sue vene il siero che lo tiene in vita e gli antibiotici per frenare le numerose infezioni.

Un paio di giorni fa Coco, come lo chiamano affettuosamente gli amici, ha annunciato di aver deciso di interrompere momentaneamente lo sciopero della fame per dar tempo alle autorità cubane di rispettare la loro promessa e scarcerare i prigionieri politici. Il primo sorso d'acqua che ha bevuto dopo tanto tempo ha provocato nel suo esofago ormai arido la sensazione di una lingua di fuoco che è entrata dentro di lui bruciandolo.

Dopo un così lungo periodo senza ingerire nulla, tornare a bere e a mangiare non garantisce a Guillermo Farinas la sopravvivenza. La salute di questo psicologo e giornalista indipendente è estremamente fragile, perché nel corso degli anni ha fatto altri ventidue scioperi della fame. Una volta ha digiunato quasi sette mesi per chiedere libero accesso a internet per tutti i cubani.
Argomento: Socialismo

Aleksandr Solgenitsin «il più terribile atto di barbarie del mondo moderno»

Romania, l'horror estremo

Dario Fertilio racconta l’esperimento carcerario di Pitesti nel libro "Musica per lupi"

Argomento: Socialismo
Corsera 28 febbraio 2010
la sfida - Il regime risponde intensificando la stretta repressiva
Scioperi della fame a catena
A Cuba la protesta si estende
Sei dissidenti seguono l’esempio di Zapata, morto martedì
Argomento: Socialismo
Avvenire 4 Febbraio 2010
INTERVISTA

Eccidio di Porzûs, le colpe di Togliatti

Non ha nessun dubbio Elena Aga Rossi: la strage di Porzûs non fu un «incidente di percorso» della Resistenza rossa, ma un passaggio decisivo della strategia perseguita dai comunisti per annettere all’ex Jugoslavia la Venezia Giulia e una parte del Friuli. Aga Rossi, docente all’Università dell’Aquila, è una delle più accreditate studiose di quel drammatico periodo storico e dopodomani sarà a Udine per un convegno su «Violenza e conflitti all’interno della Resistenza italiana. Il caso del confine orientale», organizzato dall’associazione Partigiani Osoppo-Friuli.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 12/01/2010 12:12
VATICANO - CINA

L’Osservatore Romano: Vescovo sotterraneo, “pastore che dà la vita per le sue pecore”


Il giornale vaticano pubblica oggi un commosso necrologio sulla figura di mons. Leo Yao Liang, condannato a 30 anni di lavori forzati per aver rifiutato di entrare in una Chiesa indipendente dal papa.
Argomento: Socialismo
Avvenire 10 Novembre 2009
STORIA
Gli «Atti dei martiri» cattolici nell’Urss
Un frate mantovano ha frugato gli archivi del Kgb per trovare i documenti ufficiali sul clero romano perseguitato e ucciso in 70 anni dal regime comunista.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 29/10/2009 13:15
CINA - VATICANO
Vescovo clandestino dell’Hebei diventa membro dell’Associazione patriottica
di Bernardo Cervellera

Mons. Francesco An Shuxin aveva passato 10 anni nelle mani della polizia. Ora è libero, ma rimane sotto controllo e trascinato a presenziare incontri per pubblicizzare la bontà della politica religiosa del governo. Tre vescovi ancora prigionieri della polizia. Un sacerdote arrestato; due sono stati liberati perché hanno aderito all’Associazione patriottica. Il Vaticano accusato di ambiguità.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 29/09/2009 16:24
CINA

I 60 anni della Rpc: le Chiese cristiane dicono che il Partito non è Dio

di Bernardo Cervellera

Le Chiese cristiane sono state profetiche: hanno sperimentato da subito la violenza del potere assoluto. Oggi sono quelle che sostengono la società civile nella ricerca di giustizia e di diritti umani. I molti dissidenti convertiti al cristianesimo. Terza e ultima parte di un dossier per i 60 anni della fondazione della Repubblica popolare cinese.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 29/09/2009 08:26
CINA
I 60 anni della Rpc: Da Mao ad oggi, la corruzione al potere
di Bernardo Cervellera

La storia del comunismo in Cina è una delle più orribili. Fra purghe ideologiche, carestie, repressione, non si è mai data voce alla democrazia (la quinta modernizzazione). Deng Xiaoping ha fatto della supremazia del Partito l’ideale a cui sacrificare tutta la società, aprendo alla valanga del sopruso e della corruzione. I 100 mila “incidenti di massa” in un anno dicono che il popolo vuole contare. La società civile è l’unica speranza per la stabilità della Cina. Seconda parte di un dossier dedicato ai 60 anni della fondazione della Repubblica popolare cinese.
Argomento: Socialismo
AsiaNews 28/09/2009 10:33
CINA
I 60 anni della Repubblica popolare cinese: il Partito contro il popolo
di Bernardo Cervellera

Le cerimonie del 1° ottobre vogliono celebrare la grandezza della Cina e la supremazia del partito comunista. Ma i pechinesi sono “invitati” a rimanere in casa. La paranoia della sicurezza e 800 mila persone reclutate per spiare, investigare, controllare. Studi storici obbiettivi sui 60 anni sono proibiti. Prima parte di un dossier sulla Cina a 60 anni dalla fondazione della Repubblica popolare cinese.
Argomento: Socialismo

Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 54.92.136.230



Verifica umana
Quanto fa due più sette?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder